Verifica dell’autenticità dei prodotti naturali con ISO 16620-2

ISO 16620-2 è un metodo internazionale standardizzato per la determinazione del contenuto naturale di campioni solidi, liquidi e gassosi attraverso l’analisi al carbonio-14, applicabile ad aromi, fragranze, alimenti, bevande e integratori. Un report analitico ISO 16620-2 per un campione di aroma o di fragranza riporta la percentuale di carbonio naturale come frazione del carbonio totale di un materiale inviato per l’analisi.

La spettrometria di massa con acceleratore, chiamata Metodo C nel testo dello standard, è la tecnologia più avanzata capace di ottenere risultati di alta precisione anche da un solo milligrammo di materiale.

ISO 16620-2 non indica se il prodotto naturale proviene da fonti vegetali, animali o microbiologiche. Non è un’analisi del contenuto. Il report ISO 16620-2 mostra la percentuale di un prodotto che deriva da fonti naturali (contenuto biobased) e non da fonti sintetiche o fossili.

In che modo ISO 16620-2 identifica le sostanze derivate dal petrolio?

ISO 16620-2 rileva la presenza di sostanze sintetiche nei materiali attraverso l’analisi al radiocarbonio (carbonio-14). I materiali completamente derivati da biomassa contengono una quantità di carbonio-14 nota e sono 100% biobased/naturali secondo lo standard ISO 16620-2. Al contrario, i materiali prodotti a partire da sostanze derivate dal petrolio non contengono carbonio-14 e sono 0% biobased. Un prodotto composto da una miscela di biomassa (estratti vegetali) e sostanze derivate dal petrolio avrà un contenuto biobased compreso tra 0% e 100% a seconda della quantità in cui è presente ogni componente.

Analisi delle fonti naturali per aromi, fragranze, alimenti e integratori

La crescente domanda di aromi e fragranze naturali spinge l’industria a verificare che gli ingredienti derivino veramente da materiali naturali e che non siano stati adulterati con imitazioni di origine sintetica. In alcuni mercati altamente regolati, in cui l’etichettatura errata può avere ripercussioni legali e commerciali, un test delle fonti naturali affidabile è di importanza critica nelle fasi di acquisizione, ricerca e sviluppo, lancio del prodotto e fornitura.

L’analisi del carbonio naturale, standardizzata come ISO 16620-2, è uno strumento analitico ideale per i produttori che devono affrontare la sfida di dimostrare o verificare la fonte naturale di aromi e fragranze.

Nota: ISO 16620-2 è l’equivalente dello standard ASTM D6866.

Analisi rapide per la verifica dell’autenticità dei prodotti naturali

Beta Analytic è un laboratorio di analisi certificato ISO/IEC 17025:2005 e fornisce servizi di analisi al carbonio-14 per determinare il contenuto percentuale naturale, in rapporto a quello sintetico, di aromi, additivi, coloranti, fragranze, cosmetici, integratori alimentari e altre sostanze chimiche presenti negli alimenti, nei medicinali e nelle bevande. Il laboratorio consegna i risultati in 2-5 giorni lavorativi.

Beta Analytic non riporta i risultati dell’analisi al C14 come frazione del carbonio totale (TC) in massa. Il laboratorio, con sede a Miami, misura i rapporti isotopici e riporta i risultati dell’analisi delle fonti dei prodotti naturali secondo ISO 16620-2 8.3.2: contenuto di carbonio biobased come frazione del carbonio totale.